Friday, 28/2/2020 | 9:11 UTC+1
Circolo Svizzero

Presidente della Confederazione ad Auschwitz

Condividi su:

Il 27 gennaio 2020 si è tenuta una cerimonia in occasione del 75o anniversario della liberazione del campo di concentramento e di sterminio di Auschwitz-Birkenau. La Svizzera è stata rappresentata dalla presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga, accompagnata da alcuni cittadini svizzeri sopravvissuti all’Olocausto e da due studenti.

La cerimonia commemorativa di Auschwitz, che si è svolta alla presenza di circa 200 sopravvissuti all’Olocausto e di numerosi capi di Stato e di Governo, è stata organizzata dal Museo statale di Auschwitz-Birkenau, nato sul sito del campo di concentramento di Auschwitz a Oświęcim, e dalla Fondazione internazionale Auschwitz-Birkenau.

La cerimonia è stata caratterizzata soprattutto dagli interventi di persone sopravvissute all’Olocausto e dai rappresentanti di organizzazioni che operano a favore della conservazione del sito. In serata la cerimonia si è conclusa con un momento di raccoglimento in memoria delle vittime, di fronte al monumento eretto nel campo di sterminio.

Il discorso di apertura della commemorazione è stato tenuto del presidente polacco, Andrzej Duda che ha garantito l’impegno del suo Paese a conservare la memoria di quanto è accaduto durante la Seconda Guerra Mondiale, a questo sono seguite le testimonianze di quattro sopravvissuti alla Shoah tra cui Marian Turski che ha avvertito gli astanti che l’umanità si deve battere e impegnare affinché non si ripeta l’orrore ed ha spronato gli astanti a non essere indifferenti a quanto accade nel mondo.

In base alle stime, fra il 1940 e il 1945 nel campo di concentramento di Auschwitz-Birkenau i nazisti assassinarono più di un milione di persone. Nel primo pomeriggio del 27 gennaio 1945 i soldati dell’Armata rossa liberarono il campo. Nel 2005 l’Assemblea generale dell’ONU ha dichiarato il 27 gennaio Giornata internazionale della memoria delle vittime dell’Olocausto. Per la Confederazione Svizzera il principio di salvaguardare nel tempo la memoria dell’Olocausto è un importante elemento che contribuisce a trarre insegnamento dagli errori del passato. Per questo motivo nel 2004 la Svizzera ha aderito all’organizzazione interstatale International Holocaust Remembrance Alliance, che persegue il medesimo obiettivo.

La presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga è stata accompagnata nel suo viaggio in Polonia da alcuni sopravvissuti all’Olocausto e da due studenti. Infatti è importante che anche i giovani possano sviluppare consapevolezza e avere conoscenza di questa tragedia, affinché diventino “testimoni dei testimoni”. Fonte: admin.ch

Photo: pixabay

 

[@]direzione@svizzeri.ch
[T]+39 06 4402109
Avvertenze e Privacy
Società Svizzera S.S.D.
P.IVA 14081081003
C.F. 97707560583