Saturday, 24/8/2019 | 8:22 UTC+2
Circolo Svizzero

Venezia: Salon Suisse “wake up! – a path towards better architecture”

Condividi su:

venezia

Leïla el-Wakil, Salonnière

16 – 18 Giugno 2016
Salon Suisse June: «Let’s Rediscover»
Palazzo Trevisan degli Ulivi, Campo San Agnese,
Dorsoduro 810, Venice – biennals.ch
Vaporetto stop: Zattere o Accademia

Ingresso libero, tutti gli incontri si terranno in lingua inglese.
Free entry, all events will be held in English.

Giovedì 16 giugno: “Terrabloc: The reinvented earth”.
Ore 19. Presentazione e discussione. Terrabloc è una giovane impresa con sede a Ginevra, interessata alla sostenibilità e all’uso economico delle risorse. È composta da un architetto ed un ingegnere, che insieme hanno creato blocchi di terra grezza stabilizzata, usando suolo riciclato estratto da cantieri. Servendosi di una pressa meccanica a mano, la tecnica interpreta e riporta in vita metodi ancestrali per dare forma a mattoni di fango; dopo numerosi esperimenti, molti progetti sono in via di sviluppo. Grazie al loro metodico approccio scientifico nell’analizzare e combinare terreni diversi per ottimizzare le proprietà finali dei blocchi, la terra come materiale grezzo non è mai stata così vicina a incontrare gli standard edili europei.

7pm. Presentation and discussion. Terrabloc is a young company based in Geneva that is completely passionate about sustainability and the economic use of resources. Made up of an architect and an engineer, together they developed a stabilized raw earth block using recycled soil excavated from construction sites. Made using a hand-powered mechanical press, the technique reinterpretes and revitalizes ancestral methods for shaping mudbricks and after several experiments, many projects are currently under development. Thanks to their systematic scientific approach in analyzing and combining different soils to optimize the final properties of the blocks, earth as a material has never been closer to meeting European standards for use in construction.

Venerdì 17 giugno: “Salma Samar Damluji: Inspired by ingenious design”.
Ore 19. Presentazione e discussione. La serata è dedicata a domande riguardanti la salvaguardia e il rinnovamento del patrimonio urbano attuale e alla cultura architetturale, in difesa sia dello spirito sia del senso del luogo. Il lavoro intrapreso ad Hadramut nello Yemen dall’architetta Salma Samar Damluji già dai primi anni ’80, e più recentemente con la Daw’an Mud Brick Architecture Foundation (2005-2013), è la base per una discussione sulla rivitalizzazione dell’architettura vernacolare nei contesti rurali, urbani e nei villaggi. Centrale in questo dibattito è come i nuovi design e le nuove costruzioni possano limitare i danni nella relazione e nel bilanciamento tra l’architettura e il suo contesto, coinvolgendo principi di progettazione e tecniche costruttive che allo stesso tempo rispondano ai bisogni emergenti e futuri dei residenti.

7pm. Presentation and discussion. This is an evening devoted to questions around the preservation and renewal of living urban heritage and architectural culture: defending both the spirit and sense of place. The work undertaken in Hadramut, Yemen by architect Salma Samar Damluji since the early 1980s, most recently with the Daw’an Mud Brick Architecture Foundation (2005–2013), serves as the basis for a discussion about revitalizing vernacular architecture in rural, village and urban contexts. Central to this question is how to approach new design and construction which limits the damage to the relationship and balance between architecture and its environment, engaging with design principles and building techniques, whilst responding to residents’ emerging and future needs.

Sabato 18 giugno:
Ore 16: “Manuel Herz: The Pavilion for the Western Sahara”.
Visita Guidata. Manuel Herz conduce una visita guidata del padiglione del quale è il curatore.

4pm. Guided tour. Manuel Herz conducts a guided tour of this pavilion for which he is the curator.

Ore 19: “Bill Bouldin: About emergency dwellings”.
Presentazione e discussione. Bill Bouldin, della Mechkat Bouldin architects e ARU advisors, darà una presentazione sui rifugi di emergenza costruiti a Gaza nel 2009. Ispirati dai metodi costruttivi di Hassan Fathy, queste abitazioni minimali vennero costruite con il sostegno dell’UNRWA (United Nations Relief and Works Agency), usando programmi formativi di costruzione architettonica multi-tier implementati dall’ILO (International Labour Organisation). Il progetto ha creato molti nuovi posti di lavoro e ha permesso a numerose famiglie senzatetto di essere assegnate a un nuovo alloggio a basso costo, usando tecnologie semplici ed economiche.

7pm. Presentation and discussion. Bill Bouldin, of Mechkat Bouldin architects and ARU advisors, gives a presentation on the emergency shelters built in Gaza in 2009. Inspired by Hassan Fathy’s building methods, these minimal dwellings were built with support of the United Nations Relief and Works Agency (UNRWA), using multitier construction training programs implemented by the International Labour Organisation (ILO). The project created many new jobs and enabled numerous homeless families to be rehoused at low cost, using simple, economic technology.

Ore 21: “Dominique Fleury: Hors-Champs d’Oliviers and Diary Under Siege”.
Film. La regista Dominique Fleury presenterà i suoi documentari girati in Palestina e Siria, per informare e contestualizzare la discussione riguardante la provvigione di abitazioni per i rifugiati.

9pm. Films. The filmmaker Dominique Fleury will present her documentaries shot in Palestine and Syria, to inform and contextualize the discussion about the provision of refugee housing.

Per informazioni:
For Further Information:
eventisvizzeri@palazzotrevisan.it
https://biennials.ch/home/EventDetail.aspx?BiennialId=74&EventId=91

About

Contatti

[@]direzione@svizzeri.ch
[T]+39 06 4402109
Avvertenze e Privacy
Società Svizzera S.S.D.
P.IVA 14081081003
C.F. 97707560583

link amici

link utili