Saturday, 6/6/2020 | 11:32 UTC+2
Circolo Svizzero

La Croce Rossa mette a disposizione dei fondi in previsione dell’inverno estremo in Mongolia

Condividi su:

Dalla newsletter di Caffé Dunant nr. 573 del 8 febbraio 2020 riportiamo la traduzione non ufficiale di M.Grazia Baccolo di “La Croce Rossa mette a disposizione dei fondi in previsione dell’inverno estremo in Mongolia” pubblicato sul sito della Federazione Internazionale Croce Rossa e Mezzaluna Rossa del 9 gennaio 2020.

Ulan Bator / Kuala Lumpur / Ginevra 9 gennaio 2020 – Le previsioni di un inverno estremo in Mongolia hanno indotto il rilascio di finanziamenti per ridurne l’impatto sui pastori vulnerabili. Questa è la prima volta che questo meccanismo di finanziamento dell’azione precoce sviluppato dalla Federazione internazionale delle società della Croce rossa e della Mezzaluna rossa (IFRC) viene utilizzato ovunque.

Il 2 gennaio, l’Agenzia nazionale per la meteorologia e il monitoraggio ambientale della Mongolia ha annunciato che oltre il 50% del paese era a rischio di un inverno estremo (Dzud).

Questa sgradita notizia ha indotto il rilascio concordato di 210.968 franchi (217.000 dollari USA) alla Società della Croce Rossa mongola per azioni basate sulle previsioni del Disaster Relief Emergency Fund (DREF) della Federazione Internazionale delle Società della Croce Rossa e Mezzaluna Rossa( FICRMR). Il finanziamento prevede 88 franchi svizzeri (90,6 dollari americani) in contanti a ciascuno per 1.000 famiglie di pastori vulnerabili per prevenire la fame, la disidratazione e l’esposizione al freddo del loro bestiame a causa del difficile accesso allo scarso cibo, acqua, cure veterinarie e rifugi. Un kit di nutrizione del bestiame sosterrà la salute del bestiame durante i mesi magri dell’inverno.

Il segretario generale della Società della Croce Rossa mongola: Bolormaa Nordov ha dichiarato:
“Dzud è catastrofico per il settore agricolo, che è vitale per la cultura e l’economia mongola. Abbiamo 70 milioni di capi di bestiame, che sostengono direttamente la vita di circa un quarto della nostra gente. Cavalli, cammelli, capre, bovini e ovini per il latte, per il cashmere, per la carne e per altri prodotti animali che sono l’unica fonte di reddito per i pastori.
Ogni inverno estremo porta sofferenza, fame e difficoltà a migliaia di famiglie e le costringe a trasferirsi negli insediamenti abusivi fuori Ulaanbaatar, la nostra capitale. Questo finanziamento consente alla Croce Rossa di aiutare le persone più a rischio, prima che l’inverno inizi definitivamente”.

Utilizzando modelli meteorologici e dati storici, gli esperti possono prevedere la probabilità di eventi meteorologici estremi con precisione sempre più crescente. La combinazione delle previsioni meteorologiche con l’analisi dei rischi consente di erogare finanziamenti FIRCMR in modo che le persone possano prepararsi a condizioni meteorologiche estreme. L’obiettivo del finanziamento basato sulle previsioni è quello di anticipare le catastrofi, prevenirne l’impatto, se possibile, e ridurre la sofferenza e le perdite umane. L’elemento chiave è concordare in anticipo il rilascio di risorse finanziarie se viene attivata una soglia di previsione specifica.

Gwendolyn Pang, capo del team di supporto del Cluster nazionale di Pechino, ha dichiarato:
“Il finanziamento basato sulle previsioni aiuta le comunità a passare dalle reazioni ai disastri all’anticipazione. I cambiamenti climatici, che portano disastri e stanno aumentando la loro frequenza, lunghezza e intensità, rendono questo tipo di modello finanziario ancora più importante. La semplice attesa che le catastrofi creino azioni disastrose, non è più un’opzione”.

Fonta originale inglese al link https://media.ifrc.org/ifrc/press-release/red-cross-releases-funds-anticipation-extreme-winter-mongolia/

About

[@]direzione@svizzeri.ch
[T]+39 06 4402109
Avvertenze e Privacy
Società Svizzera S.S.D.
P.IVA 14081081003
C.F. 97707560583