Sunday, 31/5/2020 | 8:21 UTC+2
Circolo Svizzero

Svizzera: si del Consiglio alla legge sulla caccia

Condividi su:

La revisione della legge federale sulla caccia promuove zone di protezione, riserve per gli uccelli di passo e corridoi faunistici. Inoltre, rafforza la protezione degli animali selvatici ed è importante per la diversità delle specie. La legge offre inoltre una soluzione pragmatica per gestire la crescente popolazione di lupi in Svizzera. Il lupo resta tuttavia una specie protetta e i branchi rimangono preservati.

Il 17 maggio 2020 i cittadini svizzeri voteranno sulla revisione della legge sulla caccia. La legge vigente risale al 1985. La revisione della legge sulla caccia serve a migliorare la protezione delle varie specie di animali selvatici e i loro spazi vitali ed offre una soluzione pragmatica per gestire il lupo, che è tornato in Svizzera dal 1995.

Nel 2012 si è formato il primo branco e attualmente ve ne sono otto. La popolazione di lupi è in crescita. Alcuni lupi attaccano pecore e capre e non nutrono più timore nei confronti degli insediamenti. La revisione della legge sulla caccia mira a una riduzione dei conflitti e a gestire la crescente popolazione di lupi. Poiché le associazioni ambientaliste hanno lanciato un referendum, il 17 maggio 2020 i cittadini svizzeri saranno chiamati ad esprimersi sulla revisione della legge sulla caccia.

Con la revisione della legge sulla caccia le riserve e le aree protette nonché le aree di protezione della fauna selvatica, usate dagli animali come rifugi, saranno sostenute con ulteriori mezzi finanziari; inoltre sarà tutelata meglio la diversità della specie. La legge migliorerà i seguenti aspetti: circa 300 vie di collegamento per animali selvatici saranno preservate dalle costruzioni perché i loro spazi vitali siano collegati in modo più razionale. La Confederazione e i Cantoni disporranno, presso strade e ferrovie, ponti o sottopassaggi per gli animali.

La Confederazione sosterrà finanziariamente i Cantoni nella valorizzazione degli spazi vitali di animali selvatici. Queste misure favoriscono la varietà delle specie aiutando a proteggere gli spazi vitali degli animali selvatici e la natura.

Abbattimento dei lupi nel branco: lo scopo è fare in modo che i lupi continuino a nutrire timore nei confronti dell’uomo, delle greggi e degli insediamenti. In questo modo si possono evitare conflitti. L’abbattimento dei lupi può essere autorizzato soltanto a determinate condizioni: i Cantoni devono rispettare il principio della proporzionalità e non possono intervenire se un branco di lupi si mantiene a distanza dalle greggi e dagli insediamenti. Devono inoltre presentare previamente alla Confederazione le motivazioni per cui l’abbattimento è necessario. Il lupo resta tuttavia una specie protetta e i branchi rimangono preservati.

Abbattimento di singoli lupi: se è dimostrato che un singolo esemplare ha causato danni malgrado le misure di protezione delle greggi o se gli animali adottano un comportamento anomalo il Cantone può autorizzarne l’abbattimento.

La revisione della legge prevede un maggior impegno da parte dei contadini nel rafforzare le protezioni delle greggi.

La modifica della legge regola con criterio la crescente popolazione di lupi e contribuisce alla convivenza tra l’uomo e il lupo.
Fonte: admin.ch
photo: pixabay

[@]direzione@svizzeri.ch
[T]+39 06 4402109
Avvertenze e Privacy
Società Svizzera S.S.D.
P.IVA 14081081003
C.F. 97707560583