Friday, 14/5/2021 | 1:11 UTC+2
Circolo Svizzero

Svizzera: consultazione per la revisione dell’ordinanza sulla caccia

Condividi su:

Il 31 marzo 2021 il Consiglio federale ha avviato la consultazione sulla revisione dell’ordinanza sulla caccia. Con la revisione il Governo adempie due mozioni del Parlamento che, dopo la bocciatura in votazione popolare nel settembre 2020 della revisione della legge sulla caccia, chiedono di modificare l’ordinanza sulla caccia nel quadro della legge in vigore. La consultazione durerà fino al 5 maggio 2021.

La revisione dell’ordinanza sulla caccia consente ai Cantoni di intervenire più rapidamente per regolare le popolazioni di lupi in caso di conflitti. Oggi, la regolazione di un branco deve essere preceduta dalla predazione di almeno 15 capi di bestiame. La revisione abbasserà tale soglia a 10 pecore o capre. Come finora, le predazioni dei lupi possono essere considerate solo se gli allevatori avevano in precedenza adottato delle misure di protezione delle greggi che possono essere ragionevolmente richieste (recinzioni o cani da protezione). Per i grossi animali da reddito come i bovini, i cavalli, i lama e gli alpaca è stata ridefinita la soglia di danno: la regolazione sarebbe possibile a partire da tre predazioni.

Anche la soglia di abbattimento di singoli lupi che causano danni sarà abbassata da 15 a 10 pecore e capre uccise, a condizione che prima siano state adottate misure di protezione delle greggi. Anche per quanto riguarda i bovini, i cavalli, i lama e gli alpaca un Cantone potrebbe disporre l’abbattimento già dopo tre predazioni. Per le aree in cui i lupi non hanno ancora causato danni agli animali, la soglia di danno verrebbe fissata a 15 capi (finora 25) al mese o 25 capi in quattro mesi (finora 35). In questo caso il conteggio può considerare anche le predazioni di bestiame non protetto.

Infine, la modifica dell’ordinanza rafforzerà la protezione delle greggi. Il ventaglio di misure sostenute dalla Confederazione sarà ampliato e sarà aumentata l’indennità versata per le misure specifiche adottate dai Cantoni. Al contempo, la protezione delle greggi rimane come finora nelle competenze degli allevatori. La Confederazione sosterrà queste misure con contributi finanziari.

Il 31 marzo 2021, il Consiglio federale ha avviato la consultazione la revisione dell’ordinanza sulla caccia che si concluderà il 5 maggio 2021. La modifica dell’ordinanza rispetta il risultato della votazione popolare concernente la revisione della legge sulla caccia e non prevede regolazioni preventive dei lupi. La Confederazione conserva le sue competenze in materia di regolazione dei branchi.

A fine febbraio 2021, si registravano circa 110 lupi e 11 branchi. La crescente diffusione della specie può generare conflitti tra i grandi predatori e gli allevatori di animali da reddito, soprattutto nelle zone di montagna. Nella votazione di fine settembre 2020, il Popolo aveva respinto la revisione della legge sulla caccia e quindi la possibilità di una regolazione preventiva della popolazione di lupi. Nel marzo 2021, il Parlamento ha accolto all’unanimità due mozioni identiche, inoltrate dalle commissioni dell’ambiente del Consiglio nazionale e del Consiglio degli Stati (CAPTE-N 20.4340, CAPTE-S 21.3002). Le mozioni hanno incaricato il Consiglio federale di modificare l’ordinanza sulla caccia nel quadro della legge esistente per consentire la coesistenza fra l’uomo, i lupi e gli animali da reddito.

Fonte: www.admin.ch
Photo: pixabay

[@]direzione@svizzeri.ch
[T]+39 06 4402109
Avvertenze e Privacy
Società Svizzera S.S.D.
P.IVA 14081081003
C.F. 97707560583