Monday, 14/6/2021 | 12:57 UTC+2
Circolo Svizzero

Burkina Faso: la nostra azione nel 2020 – Fatti e cifre 2020

Condividi su:

Volentieri riportiamo dal sito web del Comitato Internazionale Croce Rossa l’articolo “Burkina Faso: la nostra azione nel 2020 – Fatti e cifre 2020”. Traduzione non ufficiale di M.Grazia Baccolo.

Il Comitato internazionale della Croce Rossa (CICR) è un’organizzazione umanitaria neutrale, imparziale e indipendente presente in Burkina Faso dal 2006. La sua missione è proteggere la vita e la dignità delle vittime di conflitti armati o altre situazioni di violenza, e dare loro assistenza.

Dal 1 gennaio 2020, il CICR ha rafforzato la sua presenza in Burkina con la trasformazione della sua Missione in Delegazione con maggiore operatività delle sottodelegazioni di Djibo, Fada N’Gourma e Ouahigouya al fine di rafforzare la sua vicinanza alle popolazioni delle zone più colpite e che necessitano di risposte ai bisogni più urgenti. Le sue attività sono spesso svolte in collaborazione con la Croce Rossa del Burkina Faso (CRBF). Ecco i principali fatti e cifre da gennaio a dicembre 2020.

133.200 bambini sotto i 5 anni di età sono stati monitorati per la malnutrizione e / o vaccinati.
28.700 sfollati di Djibo (Sahel) hanno ricevuto aiuti alimentari 5 volte.
51.000 sfollati e popolazioni ospitati hanno un migliore accesso all’acqua potabile grazie alla riparazione di 93 pompe a mano e alla realizzazione di altre 9 nelle regioni del Sahel, Centro-Nord, Nord, Est e Boucle du Mouhoun.

Persone private della libertà
Più di 3.700 detenuti sono stati visitati in 14 luoghi di detenzione permanente o temporanea nelle regioni del Centro, Centro-Nord, Nord, Est e Hauts-Bassins. Queste visite hanno consentito di seguire la situazione degli aiuti umanitari nei luoghi di detenzione e il monitoraggio singoli detenuti vulnerabili.
• 7.559 detenuti, oltre ai detenuti e alle guardie della sicurezza carceraria di 28 istituti penitenziari hanno ricevuto 94.100 pezzi di sapone da 250 grammi, 22.500 litri di candeggina, 244 stazioni di lavaggio delle mani, 36 serbatoi di plastica, 10 camere d’aria, 276 dispositivi di protezione e 10 spruzzatori.
• La Direzione Generale dell’Amministrazione Penitenziaria (DGAP) ha ricevuto supporto in gel idroalcolico e thermo flash a beneficio di 29 istituti penitenziari nel paese. 25 operatori sanitari di PHS, MACO e distretto sanitario di Nongremassom, hanno ricevuto una formazione sull’approccio sanitario nel settore carcerario.
• 5 siti di isolamento Covid-19 sono stati costruiti in 5 luoghi di detenzione per facilitare l’assistenza a possibili casi ed evitare la diffusione della malattia nelle prigioni. Questi istituti penali hanno ricevuto anche medicinali, materiali di consumo attrezzature mediche e di protezione individuale (DPI), letti e materassi.
• Sono stati istituiti comitati per l’igiene e fatto formazione per il lavaggio delle mani e disinfezione degli ambienti nelle due carceri più grandi dal Burkina Faso. 96 guardie di sicurezza carcerarie sono state formate sulla prevenzione e la gestione di Covid-19 nei luoghi di detenzione. L’amministrazione carceraria è stata sostenuta con l’acquisizione di postazioni telefoniche fisse a favore di 28 istituti penali. Più di 1.200 chiamate sono state effettuate telefonate tra detenuti e le loro famiglie.
• 527 messaggi Croce Rossa (RCM) e messaggi vocali sono stati raccolti e / o distribuiti tra i detenuti e le loro famiglie.
• Più di 580 detenuti dei MAC di Léo, Dédougou e Diébougou hanno visto migliorare le loro condizioni di detenzione grazie alla riabilitazione delle infrastrutture acqua e servizi igienici.
• 3.427 detenuti di 3 istituti penali hanno ricevuto attrezzature, materiale igienico e utensili di cucina.

Protezione della popolazione civile e ripristino dei legami familiari
• Il monitoraggio continuo dell’impatto del conflitto e della situazione della violenza in Burkina nei confronti dei civili è stato assicurato attraverso colloqui regolari con le persone colpite, le loro famiglie e il dialogo della protezione con le autorità centrali e locali.
• Sono state aperte più di 400 richieste di ricerca presso il CICR e la CRBF per le persone separate dalle loro famiglie o per le persone scomparse

Assistenza in cibo e articoli di uso quotidiano

Nr. 28.794 sfollati di Djibo (Sahel), hanno ricevuto per 5 volte, aiuto alimentare composto da 50 kg di miglio, 25 kg di riso, 10 l di olio, 2 kg di zucchero e 1 kg di sale. Esse ricevuto anche farina fortificata (CSB) per prevenire malnutrizione nei bambini sotto i 5 anni e donne in gravidanza e / o in allattamento

Protezione dei mezzi di sussistenza e recupero della comunità

Nr.24.028 famiglie di pastori e agro-pastori hanno preservato il proprio bestiame grazie alla vaccinazione di 609.200 piccoli ruminanti e 411.699 bovini nel Soum, Oudalan, Gourma, Komondjari e Kompienga.
Nr.215.108 fra gli animali vaccinati sono stati sverminati.
• 2.000 allevatori di Djibo, Déou e Oursi hanno ricevuto 150 tonnellate di mangime per bestiame (100 tonnellate di farina di cotone, 50 tonnellate di crusca di frumento) e 4.000 blocchi di “pierre à lécher”.
• Sono stati formati 20 ausiliari di allevamento di base e dotati di kit e farmaci per uso veterinario. Hanno curato gli animali e accompagnato più di 2.000 allevatori.
• 103 persone provenienti dalle regioni del Nord e dell’Est hanno ricevuto finanziamenti per la realizzazione di attività che hanno generato reddito nell’ambito del Progetto pilota CICR per il recupero di comunità colpite dalla violenza.

Acqua, igiene, igiene

• Più di 51.000 sfollati e le popolazioni ospitanti hanno un migliore accesso all’acqua potabile grazie alla riparazione delle 93 pompe a motorizzazione umana e alla realizzazione di altre 9 nelle regioni del Sahel, Centro-Nord, Nord, Est e Ciclo di Mouhoun.
• 480 sfollati e le popolazioni ospitanti hanno ricevuto 60 latrine docce familiari e 4.874 sfollati e popolazioni ospitanti hanno beneficiato di kit di trasporto e stoccaggio dell’acqua nel comune di Ouahigouya. 5.741 persone sono state sensibilizzate alle buone pratiche igieniche e sanificazione.
36 forniture di farmaci / materiali di consumo attrezzature mediche e medico-tecniche sono state realizzate.
• Sono stati consegnati 6 kit WASH di prevenzione Covid-19, sono stati formati sulla prevenzione e la gestione del Covid-19 nr. 273 operatori sanitari e 123 operatori sanitari
comunità (ASBC)

• 2 strutture sanitarie (Barsalogho, Fada N’Gourma) hanno ricevuto ambulanze triciclo, 3 (Kaya, Fada N’Gourma, Djibo) sono stati riabilitati per migliorare e aumentare la fornitura di assistenza alle popolazioni sfollate. In Barsalogho, è stata riabilitata la rete di acqua potabile del Centro Medico con antenna la chirurgia (CMA).
• 184.237 persone sono state così visitate per consulti infermieristici. 133.267 bambini sotto i 5 anni sono stati monitorati per la malnutrizione e / o vaccinati.
• 18.104 donne sono state seguite per assistenza prenatale e di queste Nr. 3.293 sono state assistite per il parto. 6.228 donne in gravidanza sono state vaccinate contro il tetano.
151 operatori sanitari hanno ricevuto formazione su principi etici relativi alla fornitura di assistenza sanitaria in situazioni di conflitto armato.
38 leader della comunità (Centro-Nord / Sahel) sono stati sensibilizzati alla tutela della salute.
• 15 medici di 12 strutture sanitarie sono stati formati su moduli di chirurgia universitaria di
guerra.

• 2 strutture sanitarie in Bingo e Déou hanno ricevuto Ambulanze triciclo.
• 108.113 sfollati hanno beneficiato dell’assistenza sanitaria primaria in risposta alle emergenze sanitarie in Sahel, regioni dell’Est, Centro-Nord e Nord.
• 9 ospedali (Barsalogho, Djibo, Gorom-Gorom, Sebba, Tougan, Bogandé, Diapaga, Pama e Fada N’Gourma)
ha ricevuto supporto in farmaci e materiali di consumo cure mediche specifiche per la cura di 1.352 feriti gravi.

Promozione del diritto e dell’azione umanitaria

• Più di 800 ufficiali, sottufficiali e uomini arruolati nelle forze di difesa e di sicurezza (FDS) sono stati
formati e / o informati sul diritto internazionale umanitario (DIU).
• 310 volontari per la difesa della patria (VDP) sono stati sensibilizzati al rispetto per il DIU e alla conoscenza dell’azione Umanitaria, neutrale, imparziale e indipendente del CICR.
• Più di 260 studenti di giurisprudenza di 2 università private e un’università pubblica a Ouagadougou hanno rafforzato la loro conoscenza sul ruolo del CICR e sulla qualificazione giuridica dei conflitti.
• 300 autorità locali e leader di comunità delle regioni del Sahel, del Nord, dell’Est e del Centro sono state
sensibilizzate all’azione umanitaria neutrale, imparziale e indipendente dal CICR in Burkina Faso.
• 16 giornalisti delle radio e dei media della comunità in rete della Regione Nord e 18 rappresentanti delle organizzazioni della società civile e delle organizzazioni giovanili della regione centrale sono stati sensibilizzati sul DIU e sull’azione umanitaria del CICR in Burkina Faso.
• Sono stati distribuiti 5 spot e microprogrammi sul CICR nelle lingue Dioula, Fulfulde, Gulmancema, Moore e in francese in attraverso 10 stazioni radio comunitarie nella Boucle du Mouhoun, il Sahel, l’Est, il Nord e il Centro

Cooperazione all’interno del Movimento di Croce Rossa
Sono stati formati 340 volontari di pronto soccorso CRBF e / o sensibilizzati sul Ristabilimento dei Legami Familiari (RFL), sula valutazione in situazioni di emergenza, sugli aspetti di accesso più sicuro, sull’assistenza sanitaria in pericolo, sul rispetto del codice di condotta e dei Principi Fondamenti della Croce Rossa.
• Sono stati realizzati 2 uffici per i comitati provinciali della Croce Rossa di Loroum (Titao) e Sourou (Tougan). Nella Sanmatenga, è stata costruito il muro di chiusura dell’ufficio della Croce Rossa locale (Kaya)
• Il personale della CRBF e dell’ICRC sono stati sensibilizzati e formati sui comportamenti da adottare per affrontare i rischi di ordigni esplosivi e 46 dipendenti e /o dirigenti di CRBF sono stati formati sulla valutazione iniziale (modulo EcoSec 1) e la gestione del rischio.

Fonte originale in lingua francese a questo link: https://www.icrc.org/sites/default/files/wysiwyg/Burkina-faso/faits_et_chiffres_janv_dec_2020.pdf

Tags:
About

[@]direzione@svizzeri.ch
[T]+39 06 4402109
Avvertenze e Privacy
Società Svizzera S.S.D.
P.IVA 14081081003
C.F. 97707560583