Tuesday, 17/7/2018 | 1:19 UTC+2
Circolo Svizzero

Vinitaly 2018: nuovo appuntamento con i vini dal mondo

Condividi su:

Domenica 15 aprile si è aperta, a Verona, la 52esima edizione di Vinitaly, il Salone internazionale del vino e dei distillati.

L’edizione di quest’anno è dedicata al mercato americano, che è il primo mercato al consumo del mondo e dove gli Stati Uniti continuano ad essere un mercato trainante per l’export italiano di vino. In questo Salone sono presenti delegazioni commerciali selezionate da 58 Paesi da ogni parte del mondo e le aree dedicate all’offerta “green” cioè quella legata al mondo del biologico e del biodinamico sono tre : ViVIT, VinitalyBio e Fivi, a dimostrazione della crescita costante di questo settore sia dell’offerta che della richiesta; tra le particolarità di questa edizione 2018, spicca la creazione di una directory online che raccoglie 4319 espositori da 33 Paesi e ben 13.000 vini iscritti, consultabile attraverso un portale informativo in tre lingue: italiano, inglese e cinese, dato il crescente interesse per la Cina ed il mercato che essa rappresenta.

Vinitaly è una manifestazione che vanta più 50 anni di storia infatti il suo atto di nascita ufficiale risale al settembre del 1967 quando si svolsero, nel palazzo della Gran Guardia, le Giornate del Vino Italiano; la manifestazione diventa Vinitaly nel 1971 con la rassegna mercantile: “Vinitaly – Salone delle attività Vitivinicole”.

Il Salone internazionale del vino e dei distillati ospita anche un’azienda svizzera: l’Azienda Albert Matheir e figli, proveniente dal Valais,; questa azienda è stata, tra l’altro, la prima cantina della Svizzera a produrre il vino ed a farlo invecchiare nelle tradizionali anfore georgiane in terracotta i kvevris. Recuperando questa tecnica, la famiglia Mathier, è stata pioniera nel rilancio del più antico metodo di vinificazione del mondo.

I kvevris sono fatti a mano, le loro pareti sono molto sottili e per questo devono essere interrati prima di essere riempiti; solo così le pareti sopporteranno la pressione del vino senza rompersi.

Questo metodo appartiene oggi al patrimonio culturale mondiale iscritto nella lista dei patrimoni culturali immateriali del’umanità.

Contatti

[@]direzione@svizzeri.ch
[T]+39 06 4402109
Avvertenze e Privacy
Società Svizzera S.S.D.
P.IVA 14081081003
C.F. 97707560583

link amici

link utili