Monday, 25/5/2020 | 5:22 UTC+2
Circolo Svizzero

Coronavirus: videoconferenza straordinaria ministri del commercio G20

Condividi su:

Lunedì 30 marzo 2020 il consigliere federale Guy Parmelin ha partecipato alla riunione virtuale straordinaria dei ministri del commercio del G20 incentrata sulla crisi del coronavirus. I ministri hanno convenuto di sostenere la ripresa economica con un sistema commerciale efficiente e di non adottare misure che compromettano le catene del valore.

Lunedì 30 marzo 2020 i ministri del commercio si sono riuniti in una videoconferenza straordinaria sulla crisi del coronavirus e le conseguenze per il commercio internazionale.

Durante l’incontro, i ministri del commercio del G20 hanno convenuto di garantire le forniture di materiale medico, di prodotti agricoli fondamentali e di altri prodotti essenziali per superare la crisi. Il materiale medico indispensabile va messo a disposizione dove maggiormente necessario. Bisogna combattere l’aumento dei prezzi e le speculazioni a scopo di lucro. Le misure di emergenza alle frontiere vanno applicate in modo mirato, proporzionato e trasparente e devono essere provvisorie.

Bisogna ridurre al minimo le ripercussioni della pandemia sul commercio internazionale e tenere aperti i mercati. Tramite il sostegno continuo di un sistema commerciale regolamentato, è necessario garantire un contesto commerciale e di investimento libero, equo, non discriminatorio, trasparente e stabile. Gli Stati del G20 si adoperano affinché le reti logistiche rimangano operative e le catene del valore funzionino il meglio possibile.

Il consigliere federale Guy Parmelin ha sottolineato quanto sia importante un sistema commerciale efficiente e regolamentato per garantire una ripresa economica durevole dopo la crisi del coronavirus. Ha anche aggiunto che nella situazione attuale non vanno introdotti nuovi dazi, ma che bisogna invece risolvere i conflitti commerciali in corso. Fonte: admin.ch

Photo: pixabay