Wednesday, 1/4/2020 | 2:21 UTC+2
Circolo Svizzero

Simonetta Sommaruga, presidente della Confederazione per il 2020

Condividi su:

La consigliera federale Simonetta Sommaruga (PS/BE) è stata eletta con 186 voti su 200 schede valide per la seconda volta (2015) presidente di turno della Confederazione e Guy Parmelin (UDC/VD) è stato eletto vicepresidente del Consiglio federale per il 2020 con 168 voti su 183 schede valide.

L’Assemblea federale ha riconfermato tutti i ministri in carica al primo turno, rieleggendo, nel Governo, per i prossimi quattro anni, tutti i sette consiglieri federali uscenti, puntando sulla concordanza, l’equa rappresentanza delle regioni linguistiche in Governo e per la stabilità politica della Svizzera.

Dall’analisi della forza dei partiti e dei mandati rispetto alle Elezioni federali 2019, i Verdi siglano la maggiore progressione di mandati mai registrata da un partito dall’introduzione del proporzionale. Con le elezioni federali del 20 ottobre 2019, il Partito ecologista svizzero (PES) ha potenziato la sua forza elettorale di 6,1 punti percentuali, arrivando al 13,2% ed il Partito dei verdi liberali (PVL) di 3,2 punti (7,8%), passando da 7 a 16 seggi. Con 17 seggi supplementari, i Verdi diventano il quarto partito in Consiglio nazionale. Secondo l’analisi dei risultati definitivi dettagliati delle elezioni messa a disposizione dall’Ufficio federale di statistica (UST), si tratta del maggiore aumento di mandati di un partito mai osservato dall’introduzione del sistema proporzionale nel 1919.

L’Unione democratica di centro (UDC), pur avendo perso voti, rappresenta ancora il 25,6% dei suffragi espressi e rimane di gran lunga il partito più forte in seno al Consiglio nazionale. Anche gli altri tre partiti rappresentati in Consiglio federale hanno perso forza elettorale e mandati. Il Partito socialista (PS) ha perso 2,0 punti percentuali e rappresenta quindi il 16,8% dei voti, i Liberali radicali (PLR) 1,3 punti (15,1%) e il Partito popolare democratico (PPD) 0,3 punti (11,4%). In termini assoluti, sono i peggiori risultati della storia di questi tre partiti. Il PS e il PLR hanno perso quattro mandati ciascuno (raggiungendo rispettivamente 39 e 29 mandati) e il PPD due (25 mandati).

I quattro partiti rappresentati in Consiglio federale condividono un totale di 146 mandati, per una forza elettorale del 68,9%. Si tratta di un ritorno alla stessa forza di quella che ha prevalso dopo le elezioni del 1991, quando i partiti di governo rappresentavano il 69,4% dell’elettorato e 145 mandati.

La Cancelleria federale ha pubblicato la foto ufficiale del Consiglio federale 2020. Quest’ultima ritrae i consiglieri federali e il cancelliere della Confederazione come un ensemble. L’immagine realizzata da Annette Boutellier e Yoshiko Kusano è stata commissionata della presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga.

Il tema della foto del Consiglio federale 2020 è l’interazione politica e l’importanza della cultura in un Paese dalle molte sfaccettature come la Svizzera. La foto ritrae il Consiglio federale e il cancelliere della Confederazione come un ensemble. Il soggetto è stato scelto dalla presidente della Confederazione Simonetta Sommaruga: «Una buona seduta del Consiglio federale è come un bel concerto, ognuno dà il meglio di sé». Dall’interazione politica collegiale nascono soluzioni sostenibili e durature per la Svizzera.

L’immagine evidenzia anche il valore della cultura: arricchisce la vita, ispira la riflessione, stimola il dibattito e può avviare cambiamenti. La foto del Consiglio federale 2020 pone pertanto anche l’accento sulla musica. Infatti, un codice QR sul retro della foto conduce a brani musicali scelti dalla presidente della Confederazione.

La foto ufficiale del Consiglio federale è stata stampata in 60’000 copie e può essere scaricata e ordinata sul sito Internet www.admin.ch.

Fonte Admin e Ust

About

[@]direzione@svizzeri.ch
[T]+39 06 4402109
Avvertenze e Privacy
Società Svizzera S.S.D.
P.IVA 14081081003
C.F. 97707560583